14 dicembre 2017: quarta visita dei ragazzi di Casa Africa al Quirinale

| 0 commenti

Un nuovo gruppo di ragazzi di Casa Africa ha partecipato ad una visita guidata al Quirinale, insieme ad un gruppo della Scuola del Centro Astalli, sotto il coordinamento della Rete Scuole Migranti.

La visita ha percorso un nuovo itinerario che ha sacrificato la visita alle Carrozze dei Re d’Italia perché si dedichi maggior tempo alla  Sala dei Presidenti dov’è conservata la Costituzione firmata dal primo Presidente, Enrico De Nicola, insieme alle foto dei momenti più importanti dell’Italia repubblicana.

La visita ha poi ripreso il percorso consueto verso la Sala dei Corazzieri, il Salone delle Feste, la meravigliosa Sala degli Specchi, la Sala degli arazzi, lo Studio del Presidente, la Sala dei Re dove è ricreata la sala da tè dei regnanti e la scala ellittica del Mascherino. Non è mancata anche questa volta la visita ai giardini del Quirinale con le fontane, le siepi, la meridiana e la Casina del caffè, la terrazza con l’eliporto per l’elicottero presidenziale e la vista sull’intera città.

Come ogni volta prima della visita al Quirinale, i ragazzi avevano dedicato almeno tre lezioni alla conoscenza delle istituzioni italiane, del loro funzionamento, ai valori e ai principi democratici che costituiscono i fondamenti della nostra Repubblica.

Ancora una volta la visita è stata motivo di grande stupore e orgoglio, per i ragazzi, davvero superiore alle loro aspettative. Il Quirinale ha riservato anche una sorpresa addizionale: gli addobbi natalizi, come la stella decorata di fiori all’ingresso del piazzale del Palazzo e l’albero di Natale davanti alle grandi vetrate sul giardino: un colpo d’occhio davvero notevole!

 

Autore: Maria

Responsabile dal 2010 al 2013 della Settimana europea della democrazia locale presso il Consiglio d'Europa (Strasburgo), è stata Segretario Generale della Fondazione Anci Ideali (Bruxelles) dal 2003 al 2009 e dal 1988 dipendente dell'Anci nazionale a Roma, responsabile dal 1995 dell'ufficio per le politiche comunitarie, le relazioni internazionali e il Mezzogiorno. Dal 2017 collabora con Casa Africa.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.