| 0 commenti

Casa Africa è candidata al Best Practices Awards

con il progetto:

Il progetto formativo “Benvenuto dal Sud” ha riguardato circa 115 studenti, tra i 18 e i 40 anni, provenienti da diversi paesi africani e non solo, tra cui: Eritrea, Etiopia, Mali, le Guinee, Costa d’Avorio, Senegal, Nigeria, ma anche Pakistan, Afganistan, Perù, Kosovo, Russia, ecc. e ha potuto avvalersi di una cinquantina tra insegnanti, tirocinanti e volontari. Gli studenti provenivano da diversi Campi di accoglienza delle aree della periferia romana, ma ha coinvolto anche ragazze ospitate in Case famiglia. Attraverso il lavoro per piccoli gruppi di livelli di conoscenza il più possibile omogenei, docenti e volontari hanno portato ogni studente di “Benvenuto dal Sud” a migliorare con grande impegno l’uso della lingua e l’espressione orale e scritta, tanto che due allievi sono stati accompagnati fino al superamento degli esami di terza media.

I giovani migranti durante il 2016 hanno inoltre fatto, con i volontari, diverse “uscite” per visitare i maggiori monumenti di Roma e assorbirne il suo inestimabile valore culturale.

Per saperne di più sul Premio: www.romabpa.it; f:https://www.facebook.com/romabpa.it/ 

La Scuola di Italiano di Casa Africa punta allo sviluppo dell’abilità espressiva e della capacità di relazione degli studenti per consentire loro, nel minor tempo, di acquisire sicurezza nel rapporto quotidiano con gli altri e nella comunità romana che li ospita. La Scuola promuove inoltre un modello di integrazione basato sul rispetto reciproco e sulla responsabilità nei confronti della comunità e degli spazi collettivi. La Scuola rimane aperta tutto l’anno per offrire anche durante l’estate, quando molte altre attività rimarrebbero precluse ai ragazzi che si trovano nei Centri di accoglienza, un luogo di studio e socializzazione.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.