Al via i corsi di istruzione per adulti nelle scuole sedi di CPIA

| 0 commenti

Alcuni allievi di Casa Africa si stanno iscrivendo ai corsi per conseguire la licenza media

I Centri Provinciali di Istruzione per Adulti hanno organizzato anche quest’anno i corsi serali per adulti, a cui possono accedere anche i migranti, purché abbiano un permesso di soggiorno o il semplice cedolino attestante che sia in corso l’iter per ottenerlo e abbiano già una buona pratica della lingua italiana.

Dopo l’iscrizione, gli allievi avranno accesso a frequentare i corsi  per la terza media predisposti dai CPIA per chi non ha mai conseguito un titolo di studio in Italia. Se gli studenti saranno in grado di sostenere e superare gli esami di terza media nella sessione di febbraio 2018, potranno avere accesso direttamente ai corsi per le classi superiori degli istituti tecnici o professionali organizzati dai CPIA. I corsi sono impartiti sia di mattina che di pomeriggio, in diverse fasce orarie, in modo da non interferire con altre eventuali attività lavorative di quanti frequentano i corsi. Le materie impartite riguardano principalmente la matematica, la lingua italiana, l’inglese e  l’uso del computer.

Gli allievi di Casa Africa più scolarizzati si stanno iscrivendo, considerando utile per una loro prossima integrazione anche nel mondo del lavoro conseguire un titolo di studio e una preparazione professionale o tecnica nel paese che li accoglie.

Rimangono invece grandi sfide per introdurre alla lingua italiana i tanti migranti approdati quest’anno sulle nostre coste e arrivati anche a Casa Africa all’inizio dell’estate con scarsa o bassa scolarizzazione, quando non completamente analfabeti. I volontari di Casa Africa si sono organizzati con pragmatismo e spirito di accoglienza, mentre sono impegnati ad affinare specifiche metodologie e approcci integrati. I risultati non mancano, ma sono indispensabili diversi mesi di studio per raggiungere una capacità minima di comprensione e di espressione nella nostra lingua per questa vasta tipologia di immigrati.

La Rete delle “Scuole migranti”, per sostenere le scuole di italiano ad essa affiliate ad affrontare questo specifico tema, ha promosso, nel quadro del Progetto Alfa, una serie di laboratori formativi per volontari e operatori del settore sull’alfabetizzazione dei migranti, che partendo da esperienze concrete, mirano a divulgare i risultati ottenuti e le migliori metodologie da mettere in campo.

 

Autore: Maria Baroni

Responsabile dal 2010 al 2013 della Settimana europea della democrazia locale presso il Consiglio d'Europa (Strasburgo), è stata Segretario Generale della Fondazione Anci Ideali (Bruxelles) dal 2003 al 2009 e dal 1988 dipendente dell'Anci nazionale a Roma, responsabile dal 1995 dell'ufficio per le Politiche comunitarie, le relazioni internazionali e il Mezzogiorno. Dal 2017 collabora con Casa Africa.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.