Corsi di Italiano di Casa Africa

| 0 commenti

Qualche giorno di riposo per i corsi di italiano nella settimana di ferragosto!

Le lezioni non ci saranno oltre al canonico 15 d’Agosto, anche il 16, il 17 e il 18 agosto: una piccola pausa che trova d’accordo sia i volontari che i ragazzi di Casa Africa, stremati dal caldo eccezionale di queste giornate. Venire a lezione di italiano partendo col treno da Fara Sabina o da Colleferro o da Guidonia per raggiungere le stazioni della capitale e salire ancora su un autobus o sulla metro per raggiungere Casa Africa con 40 gradi è un’impresa che fa onore ai nostri ragazzi…e ora avranno qualche giorno di riposo dai loro corsi di italiano!

Da metà luglio circa una media di 50 ragazzi al giorno hanno riempito le 3 classi dei corsi di italiano di Casa Africa nei 2 moduli di due ore al mattino e due ore al pomeriggio. Vengono da Centri di accoglienza Straordinari, da Case famiglia e da Centri Sprar di Roma, ma anche della provincia di Rieti, da strutture che, evidentemente, nel periodo estivo non possono assicurare i corsi di italiano per i loro assistiti e hanno saputo che Casa Africa offre questo straordinario servizio. Abbiamo registrato anche punte di 36 studenti di livelli di conoscenza di italiano totalmente disomogenee, e tra loro anche molti ragazzi non scolarizzati. Non è stato facile ma i volontari di Casa Africa si sono impegnati in uno sforzo davvero eccezionale per avvicendarsi nelle lezioni e formare piccoli gruppi di livelli omogenei.

Coprire però tutti i turni anche nei tre giorni dopo Ferragosto era praticamente impossibile anche per Casa Africa! D’altronde si tratta della festa pagana rispettata già prima dell’impero romano, che regalava un po’ di meritato riposo dopo le fatiche del raccolto estivo!

Perciò, ragazzi e volontari, proseguiamo a studiare fino al 14 agosto e poi qualche giorno di riposo….e dal 21 agosto di nuovo a Casa Africa per seguire i corsi di italiano!

Autore: Maria Baroni

Responsabile dal 2010 al 2013 della Settimana europea della democrazia locale presso il Consiglio d'Europa (Strasburgo), è stata Segretario Generale della Fondazione Anci Ideali (Bruxelles) dal 2003 al 2009 e dal 1988 dipendente dell'Anci nazionale a Roma, responsabile dal 1995 dell'ufficio per le Politiche comunitarie, le relazioni internazionali e il Mezzogiorno. Dal 2017 collabora con Casa Africa.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.