L’Assessora Laura Baldassarre visita gli Orti del nostro progetto

| 0 commenti

E’ iniziato il 15 maggio e terminerà il 15 dicembre prossimo il progetto “Orti urbani intergenerazionali e solidali” cofinanziato da Roma Capitale attraverso fondi residui stanziati dalla Regione Lazio per il Giubileo della Misericordia del 2016. Il progetto, che vede capofila l’Associazione Aeduca, ha tra le sue finalità l’inclusione sociale di soggetti svantaggiati quali i giovani richiedenti asilo, il dialogo intergenerazionale, la solidarietà e la promozione del volontariato in ambito sociale.
Il 16 novembre l’Assessora capitolina alla Persona, Scuola e Comunità solidale, Laura Baldassarre è venuta a conoscere i protagonisti del progetto, che già si sta qualificando tra quelli più riusciti tra i trenta cofinanziati dal programma e ne è rimasta ammirata, come si può vedere nel filmato sapientemente realizzato dal nostro Max e abilmente montato dal cameraman Gianluca.
Casa Africa ha guidato nelle attività di progetto una decina di ragazzi che ogni martedì hanno seguito lezioni teoriche e fatto tanta attività pratica nella cura degli orti sociali collocati negli spazi verdi del Nido Il Lirio d’Oro, proprio a ridosso della Nuova Fiera di Roma. Unico incentivo economico è consistito nell’abbonamento mensile all’Atac, ma quello che portava i nostri ragazzi  a sobbarcarsi il viaggio dai loro centri di accoglienza di Fiano Romano o Castelnuovo di Porto fino alla Fiera di Roma, è stato il clima di collaborazione, il calore degli anziani, il rapporto con i bambini, e anche l’esercizio fisico che li portava a piantare, veder crescere e raccogliere i frutti della Certo, i ragazzi sperano molto che da questa loro prima esperienza possano nascere occasioni di lavoro nella cura del verde e delle produzioni agricole e sono allettati anche dal “diploma” che riceveranno alla chiusura del progetto il prossimo mese di dicembre. Casa Africa si sta impegnando per stringere convenzioni con vivai, cooperative e aziende agricole per poter inserire almeno alcuni di questi giovani migranti, premiando il loro impegno e dando loro un’opportunità di inserimento sociale e si spera anche lavorativo.

L’Associazione Aeduca è l’organismo di volontariato capofila del progetto, mentre l’Associazione Seniores è il secondo partner. Casa Africa e Acisel sono invece le due Associazioni che hanno individuato e seguito i ragazzi migranti beneficiari del progetto durante i sette mesi di attività.

Autore: Maria

Responsabile dal 2010 al 2013 della Settimana europea della democrazia locale presso il Consiglio d'Europa (Strasburgo), è stata Segretario Generale della Fondazione Anci Ideali (Bruxelles) dal 2003 al 2009 e dal 1988 dipendente dell'Anci nazionale a Roma, responsabile dal 1995 dell'ufficio per le politiche comunitarie, le relazioni internazionali e il Mezzogiorno. Dal 2017 collabora con Casa Africa.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.