” Lontano dagli occhi lontano dal cuore “

| 0 commenti

Gli immigrati sono intrappolati  in Libia, sono prigionieri in carcere e
nei cortili dei condomini, giovani e mamme con i loro piccoli.  Ognuno 
di loro non può occupare spazio, perciò devono accovacciarsi stringendo
le ginocchia alla pancia.

Il cibo é scarso cosi come l'acqua, servizi igienici inesistenti. Il
riscatto é di mille dollari, sia per il carcere che nei condomini;
con quanto si paga non si acquista la libertà, ti imprigionano, 
quando i criminali e la polizia sono di "connivenza" (complicità). 
Questa é una pagina vergognosa con il silenzio dell'Occidente. 

Un appello al Papa , al governo italiano e quello europeo,
affinché liberi queste persone e fermi l'esodo prima del deserto.

Oh Dio! che dolore  quanto soffro per questa gente che fanno parte
dell'umanità nostra!

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.