Progetto “Orti urbani intergenerazionali e solidali”

| 0 commenti

 Le opportunità del verde urbano per i nostri ragazzi

Firmata la convenzione tra le Associazioni capofila del progetto, A.Educ.A e Seniores e Roma Capitale l’11 maggio scorso, hanno preso il via le mattinate del progetto “Orti Urbani” che vedono coinvolti dieci studenti di Casa Africa e altri sei studenti dell’Associazione Acisel, affiliata a Seniores.  Le attività prevedono sia la formazione teorica, che le esperienze sul campo. Le prime lezioni teoriche, ad opera di un affermato agronomo forestale, esperto del verde e del paesaggio urbano, si sono concentrate sulle tante opportunità lavorative che offre il mondo del verde pubblico (dalla manutenzione di parchi, giardini, la pulizia dei bordi delle strade, la potatura degli alberi, lo sfalcio), come anche la gestione e manutenzione degli spazi verdi dei condomini e delle proprietà private, cui si aggiungono le attività del settore floro-vivaistico e quelle delle aziende agricole e multifunzionali di cui è ricco il territorio della capitale, dentro e fuori l’anello del raccordo. Sul campo, i ragazzi hanno invece già assistito alla potatura di un ulivo presso l’orto di via Greve, area Magliana-Villa Bonelli, dove hanno anche potuto vangare il terreno e piantare le patate rosse. Il giorno dopo, compito scritto a Casa Africa sulle attività svolte, per fissare le idee e il lessico appreso! Davvero meritevoli di lode i loro elaborati, a testimoniare che hanno preso con serietà questo primo progetto di formazione e volontariato attivo in un settore che potrebbe offrire loro veramente competenze e opportunità utili per il loro futuro.

Autore: Maria

Responsabile dal 2010 al 2013 della Settimana europea della democrazia locale presso il Consiglio d'Europa (Strasburgo), è stata Segretario Generale della Fondazione Anci Ideali (Bruxelles) dal 2003 al 2009 e dal 1988 dipendente dell'Anci nazionale a Roma, responsabile dal 1995 dell'ufficio per le politiche comunitarie, le relazioni internazionali e il Mezzogiorno. Dal 2017 collabora con Casa Africa.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.