5 febbraio 2018
di Maria
0 commenti

Ragazzi di Casa Africa in visita guidata alla scoperta della Roma Antica

Iniziata una fruttuosa collaborazione con una giovane e competente guida turistica.

4 febbraio 2018: una domenica di sole alla ricerca delle radici della storia di Roma. Alcuni studenti della nostra Scuola di Italiano hanno potuto godere di tre ore di una straordinaria lezione di storia sulla Roma antica per conoscere e capire come era la città che oggi li accoglie oltre duemila anni fa. Con l’aiuto di foto e di libri con immagini che sovrappongono agli attuali resti l’architettura originaria e grazie alla passeggiata sugli straordinari luoghi, i ragazzi hanno potuto farsi un’idea di cosa fossero i fori imperiali, le attività che vi si svolgevano, la vastità dell’impero romano e della popolazione di Roma, i suoi quartieri, le grandi opere e le motivazioni che le avevano originate: la ricerca del consenso o l’esaltazione della grandezza dell’impero, la ricerca della protezione degli dei…E’ stata messa in risalto la capacità dei romani di integrare le popolazioni che conquistavano (con guerre e saccheggi), di considerarli cittadini romani con diritti e doveri, di assimilarne l’arte, di rispettarne i culti religiosi e i loro idoli, che venivano ad aggiungersi agli dei e ai miti celebrati dai romani.  L’apertura dei romani alle culture dei popoli dell’impero è poi culminata nella nomina di condottieri non romani alla carica di imperatore, a partire da Vespasiano in poi, fino all’imperatore Costantino che ne ha spostato la capitale all’odierna Istanbul. Si è accennato quindi alla crisi che questo ha significato per Roma, che da un milione di abitanti è arrivata a 100.000 abitanti nel periodo del Medioevo, alla demolizione di tante opere per farne calcina per nuove costruzioni, alla completa decadenza dello splendore di Roma.

E’ inutile dire che anche i volontari con questa visita hanno riscoperto Roma e hanno trovato un grande tesoro: una guida turistica volontaria, competente, giovane, in grado di riportarci indietro nei secoli e di darci tanti stimoli per le nostre lezioni e…non da tutti… capace di tenere l’attenzione dei ragazzi per ben tre ore! Brava Federica e sappi che…le visite continueranno…….!

5 febbraio 2018
di Maria
0 commenti

L’integrazione dei bambini immigrati nelle scuole pubbliche

La Scuola di Casa Africa selezionata dall’Associazione Giovani per l’Europa per un corso di formazione ad  insegnanti turchi.

Si è svolto dal 15 al 19 gennaio un corso di formazione organizzato dalla Scuola di Italiano di Casa Africa per 12 insegnanti e presidi turchi di scuole elementari e medie nell’ambito di un progetto Erasmus Plus. La nostra Scuola è stata selezionate tra altre scuole romane per la qualità dell’offerta formativa proposta.

Le prime due mattinate sono state dedicate a tratteggiare – grazie alla collaborazione con il Servizio Centrale Sprar – il fenomeno dell’immigrazione in Italia e in Europa negli ultimi dieci anni, conoscere la normativa europea e italiana sull’accoglienza dei richiedenti asilo e dei minori non accompagnati . Sono state inoltre illustrate le linee guida dell’UE circa l’integrazione scolastica degli studenti dei paesi terzi e illustrate una serie di iniziative messe in atto da Comuni di diverse città italiane ed europee.

Una giornata è stata dedicata a visite sul campo. I docenti turchi sono stati accolti in classi dei tre plessi dell’Istituto comprensivo Carlo Pisacane a Torpignattara e nel quartiere Casilino, dove si sono confrontati con i docenti italiani circa le attività specifiche realizzate per l’integrazione di minori stranieri e dove si è svolta anche una generosa colazione (foto a destra).

L’ultima giornata è stata dedicata all’illustrazione di una serie di attività messe in atto in scuole medie romane negli ultimi 10 anni per favorire l’integrazione dei ragazzi immigrati e delle loro famiglie e per educare la scolaresca romana all’accoglienza, al rispetto e all’inclusione. La formazione si è conclusa con un’esercitazione da parte degli insegnanti turchi che hanno simulato l’applicazione di una o più tecniche proposte durante il corso a casi concreti delle proprie classi di insegnamento.

 

4 gennaio 2018
di lara
0 commenti

Auguri e buon anno 2018 – Welcome to Casa-Africa

 

Auguri di buon anno a tutti i volontari e studenti (migranti) di Casa Africa.

 

Chers camarades immigrés Bonne Année 2018.

Venez nombreux cette annéè à vous inscrire aux cours de langue italienne, pour mieux s’intèger; que dispense Casa africa à son siége de Via degli artisti, 32..

Casa-Africa vous préserve de nouvelles surprises et des balades dans la résidence du président de la République Italienne et d’autres surprises encore. C’est pour vous des avantages exceptionnels On y enseigne aussi des métiers bien soignés
et bien choisis, vous aurez aussi l’occasion de participer aux séances culturelles,  aux fêtes, des matchs de foot-ball entre les immigrés. Un spectacle assuré.

On peut dire qu’après avoir traverser de terribles moments dans le désert et la méditerranée, vous instruire est important aujourd’hui, pour faciliter votre intégration dans ce pays. Bienvenue donc à toutes et à tous à Casa-africa, chez mama-africa /Gemma Vecchio qui vous attend à bras ouverts…

L’école est douée et reconnue pour son enseignement de la langue italienne.
Vous êtes prier de venir nombreux à Casa-africa, tout le nécessaire est servi.

L’inscription est gratuite.Grâce à vous Casa-africa est devenue une véritable référence. Vous pouvez même poursuivre vos études dans des écoles.

Je souhaite vivement votre partécipation aux leçons…

M.BA- Resp. Uff. Stampa, Casa-africa
Via degli Artisti, 32-Roma

1 gennaio 2018
di Maria
0 commenti

Capodanno 2018 a Casa Africa

A Casa Africa continuano le feste dell’accoglienza

Visto il successo dei festeggiamenti del Natale, Gemma ha generosamente  allestito una nuova festa per accogliere il nuovo anno con i ragazzi e alcuni afecionados del volontariato a Casa Africa!

E dopo il brindisi e i dolci, i ragazzi hanno raggiunto i romani per i festeggiamenti al Colosseo!

Buon Anno a tutti i ragazzi e ai volontari di Casa Africa e un grazie e un augurio speciale a Gemma!

 

28 dicembre 2017
di Maria
0 commenti

Pranzo di Natale a Casa Africa

Il 25 e il 26 a Casa Africa Gemma ha organizzato due pranzi con cucina etnica

Una quindicina i  commensali che hanno festeggiato insieme il Natale, di diversa provenienza e religione. C’erano studenti africani,  russi e brasiliani, amici romani e americani , profughi eritrei e per tutti loro Gemma ha cucinato cibi etnici ma anche piatti della tradizione italiana come le lasagne e le orecchiette con le cime di rapa. E’ stata una festa della multi etnicità, allietata anche da canti e per l’occasione Casa Africa ha ricevuto il’appellativo di “Casa Mondo”.

“Il giorno di Natale è un giorno che mi piace molto perché quando arriva il Natale tanta gente sarà contenta. Alcune persone hanno l’opportunità di raggiungere la loro famiglia perché questo giorno nessuno può lavorare, quindi tutti hanno il tempo di fare da mangiare insieme e poi giocano. Anche a me piace molto perché è il giorno che possiamo fare il festeggiamento di Gesù’ cioè la memoria di Gesù’.  Allora questo anno il Natale è stato molto bello per me perché sono stato con i miei amici nella nostra scuola.  Abbiamo fatto una grande festa insieme, abbiamo mangiato tante cose buone che non mi ricordo il nome, abbiamo bevuto e abbiamo chiacchierato. Abbiamo cantato. Questo giorno io non volevo che finisse mai perché qui ho trovato la famiglia che mi mancava.”

Abbiamo scelto questo componimento fatto il 27 dicembre, durante la lezione di italiano, da uno dei ragazzi a cui abbiamo chiesto di descrivere la loro esperienza del Natale appena trascorso.  E’ il lavoro   di Raphael, giovane nigeriano di circa 20 anni, di religione musulmana, che vuole diventare stilista, frequenta la terza media in un CPIA , è iscritto ad una formazione di taglio e cucito e frequenta la scuola di italiano di Casa Africa da circa 10 giorni.

22 dicembre 2017
di Maria
0 commenti

Casa Africa augura Buone Feste !

Durante il periodo natalizio, Casa Africa continuerà i suoi corsi di italiano con gli stessi orari di sempre, ad eccezione di lunedì’ 25 e martedì 26 Dicembre e di lunedì 1 Gennaio.

Auguriamo a tutti Buone Feste!

 

 

17 dicembre 2017
di Maria
0 commenti

Casa Africa al corteo pro migranti “Diritti senza confini” del 16 dicembre a Roma

Continua la mobilitazione delle associazioni che reclamano per i migranti diritti e condizioni di vita e di lavoro meno precarie. Moltissime le associazioni partecipanti, venute da diverse città italiane e moltissimi i migranti che vi hanno preso parte. Anche Casa Africa ha partecipato alla manifestazione con il suo striscione che invoca il rispetto della dignità umana per tutti e in ogni situazione (nella foto Gemma Vecchio e Moussa, studente della Scuola di Casa Africa).

 

16 dicembre 2017
di Maria
0 commenti

A Casa Africa lo scambio di auguri dei volontari

Il 14 dicembre Casa Africa ha promosso una serata speciale con i suoi volontari per uno spuntino etnico e uno scambio di auguri per le prossime festività.

Una trentina i presenti, tra nuovi volontari e storici partner di questa mitica avventura che è animare la Scuola di Casa Africa. Si è colta l’occasione per fare un bilancio dell’anno che sta per chiudersi e lo si è fatto con qualche cifra:

  • 250 i ragazzi che hanno frequentato le lezioni di italiano;
  • 15 i volontari stabili, tra capi-progetto, coordinatori e altri volontari a vario titolo coinvolti nelle attività della Scuola;
  • oltre 75 i volontari flessibili che hanno prestato il loro tempo nella seconda metà dell’anno, oltre 40 quelli che si sono avvicendati nel primo semestre;
  • 6000 le ore di italiano impartite durante l’anno!

E’ inutile dire che ora la soddisfazione ora è grande, ma si è lavorato molto, soprattutto durante l’estate con i tanti ragazzi che hanno affollato Casa Africa, ma anche nei mesi successivi, per predisporre nuove proposte formative, progetti per una nuova sede, proposte formative per intercettare finanziamenti regionali o comunali.

Tutto questo ha richiesto dedizione, costanza, lungimiranza e pazienza. Ma  tutto questo è successo anche perché a Casa Africa c’è una comunità di persone che, a partire dalla fondatrice di Casa Africa, Gemma Vecchio,  credono che quello che fanno potrà fornire ai ragazzi migranti non solo la conoscenza della lingua, ma soprattutto qualche strumento utile a saper affrontare la vita reale nel nostro paese.

Tutti noi siamo affascinati dalla speranza nel futuro e dalla spensieratezza che accomuna la gran parte dei ragazzi migranti, ma siamo ugualmente consapevoli che per loro non sarà tutto facile quando lasceranno i Centri di accoglienza. Non ci resta allora che sperare che le nostre lezioni possano risultare nel tempo insegnamenti utili per la loro vita adulta, proprio come gli insegnamenti che abbiamo ricevuto da ragazzi da qualche nostro professore a cui ancora oggi ci sentiamo legati, convinti che forse non saremmo quello che siamo senza i loro messaggi educativi.

 

16 dicembre 2017
di Maria
0 commenti

14 dicembre 2017: quarta visita dei ragazzi di Casa Africa al Quirinale

Un nuovo gruppo di ragazzi di Casa Africa ha partecipato ad una visita guidata al Quirinale, insieme ad un gruppo della Scuola del Centro Astalli, sotto il coordinamento della Rete Scuole Migranti.

La visita ha percorso un nuovo itinerario che ha sacrificato la visita alle Carrozze dei Re d’Italia perché si dedichi maggior tempo alla  Sala dei Presidenti dov’è conservata la Costituzione firmata dal primo Presidente, Enrico De Nicola, insieme alle foto dei momenti più importanti dell’Italia repubblicana.

La visita ha poi ripreso il percorso consueto verso la Sala dei Corazzieri, il Salone delle Feste, la meravigliosa Sala degli Specchi, la Sala degli arazzi, lo Studio del Presidente, la Sala dei Re dove è ricreata la sala da tè dei regnanti e la scala ellittica del Mascherino. Non è mancata anche questa volta la visita ai giardini del Quirinale con le fontane, le siepi, la meridiana e la Casina del caffè, la terrazza con l’eliporto per l’elicottero presidenziale e la vista sull’intera città.

Come ogni volta prima della visita al Quirinale, i ragazzi avevano dedicato almeno tre lezioni alla conoscenza delle istituzioni italiane, del loro funzionamento, ai valori e ai principi democratici che costituiscono i fondamenti della nostra Repubblica.

Ancora una volta la visita è stata motivo di grande stupore e orgoglio, per i ragazzi, davvero superiore alle loro aspettative. Il Quirinale ha riservato anche una sorpresa addizionale: gli addobbi natalizi, come la stella decorata di fiori all’ingresso del piazzale del Palazzo e l’albero di Natale davanti alle grandi vetrate sul giardino: un colpo d’occhio davvero notevole!

 

19 ottobre 2017
di lara
0 commenti

L’Associazione Casa-Africa, che da tanti anni si occupa dei migranti in Italia vi prega di partecipare in tanti alla manifestazione contro il razzismo, la xenofobia e ogni forma di discriminazione, a Roma, che avrà luogo a Piazza della Repubblica

il 21 ottobre 2017 alle ore: 14:30.

L’uguaglianza – la giustizia sono le parole chiavi per contrastare ogni forma di razzismo. La solidarietà é fondamentale per ridare diritti ai migranti, nonostante la loro sofferenza subita durante la traversata sia nel deserto che nel mare, per poi arrivare in questo paese generoso , e per continuare a soffrire. Le associazioni continuano a mobilitarsi in questi anni attraverso delle manifestazioni, per lottare contro il razzismo.Tutti sono benvenuti per difendere i nostri diritti, i diritti degli immigrati.

I nostri doveri sono altrettanto i nostri diritti, per testimoniare la nostra solidarietà…
M.BA- Resp. ufficio stampa Casa-Africa

* Appello del presidente Gemma Vecchio dell’Associazione Onlus Casa-Africa.
Sabato 21 ottobre 2017 ci sarà la manifestazione contro il razzismo a Piazza repubblica alle ore 14:30
Ogni essere umano é speciale:
” É UN CAPOLAVORO DI DIO. COME PUOI DIRE DI AMARE DIO OFFENDENDO LA SUA OPERA? “